News

5 cose che un social media manager paraculo non ti dirà mai

1) Facebook non aumenterà le tue vendite.

A meno che tu non sia disposto a investire perché sai che ormai la reach organica è rasente lo zero. A meno che tu non partecipi con iniziative e promo particolari per chi arriva da Facebook. E anche allora non potrai contare su Facebook come punto vendita principale, perché le persone sono lì per altro: per curiosare, chiacchierare, informarsi. Se volessero comprare sarebbero su Amazon, giusto? Ecco allora dove sta il trucco: intercettare quella conversazione e tramutarla in un’opportunità per farsi vedere e lasciare un ricordo, che farà propendere per te e non per i tuoi competitor al prossimo acquisto.

2) A nessuno interessa il tuo spot su YouTube.

A meno che nel tuo spot non ci sia un messaggio che abbia una rilevanza per le loro vite. Può essere una piccola battaglia per i diritti, un riferimento a un fatto d’attualità, o un modo diverso di farci vedere la nostra banalissima vita. Ah, sì, anche un personaggio molto chiacchierato aiuta – il personaggio.

3) Nessuno vuole venire al tuo evento.

A meno che tu non offra qualcosa, qualcosa più di uno sconto: un’esperienza. O a meno che il tuo evento non sia all’interno di un qualcosa di più grande, come fiere o iniziative cittadine, ma ricorda che quelle persone non sono lì per te.

4) Nessuno ti cerca su Facebook, su Twitter, su Instagram, su Snapchat…

A meno che tu non dia vere motivazioni per farti seguire su tutti i social network, pubblicando contenuti ad hoc per il mezzo ma anche organizzando iniziative speciali.

5) Anche la migliore strategia social può essere del tutto inutile.

Se non curi l’assistenza pre e post vendita, se il tuo prodotto ha forti problemi intrinsechi, se lasci che il resto della tua comunicazione sia in mano a quel tuo amico/cugino, sappi che non basteranno neanche milioni di like per risollevare le sorti del brand.